MERCATO DI RIFERIMENTO

Il mercato di riferimento per i turbogeneratori VLH a bassissimo salto è quello dei siti con un’altezza netta del salto compresa tra 3.2 m e 1.4 m con disponibilità di portata tra i  10 e i 30 m3/s per turbina.

Uno studio approfondito dei costi per i turbogeneratori VLH indica che oltre i 26.5 m3/s e un diametro del canale di 5m è più vantaggioso installare più turbine in parallelo, che aumentare il diametro di una sola, in termini di costi delle apparecchiature elettromeccaniche e delle opere ingegneristiche civili.

La turbina VLH è ideale per due principali mercati:

Paesi sviluppati con una forte tradizione idroelettrica

Nonostante ci si trovi davanti a quasi 2 secoli di utilizzo dell'energia idroelettrica, fino ad oggi salti inferiori a 2.8 m erano considerati impossibili da sfruttare per ragioni tecniche. Questo significa che oggi vi è una vasta disponibilità di opere idrauliche potenziali non ancora realizzate.

Per alcune di esse, queste opere presentano reali problemi di manutenzione perché non sono più associate ad attività economiche capaci di far fronte ai costi richiesti dalla loro conservazione.

Inoltre, gli impegni presi dai paesi sviluppati per ridurre le emissioni di gas a effetto serra hanno portato alla creazione di un contesto favorevole allo sviluppo di energie pulite, specialmente tramite l’adozione di meccanismi incentivanti relativi all’acquisto di quell’energia generata da fonti rinnovabili.

Infine, la VLH, considerando le sue speciali caratteristiche, permetterà il passaggio dei pesci attraverso le sue pale (rif. Fish_friendliness) aprendo quindi un nuovo potenziale mercato.

Il progetto altamente standardizzato del turbogeneratore VLH consente di realizzare impianti con costi che vanno dai 1.000 € ai 3.000 € per kW installato, permettendo un rendimento sugli investimenti di tutto riguardo. I costi di funzionamento e manutenzione saranno adattati alle basse potenze installate.

Considerando i soli paesi europei, più di 1900 siti potenziali possono essere presi in considerazione, mentre i paesi del Nord America, in cui vi è un buon grado di disponibilità della risorsa idrica, hanno un potenziale che si attesta almeno sulla metà di quello europeo.

Paesi in sviluppo e nuovi mercati

Per quanto riguarda questi paesi, la situazione è estremamente differente con riferimento alla disponibilità di siti già ingegnerizzati con possibilità di istallazione delle VLH in strutture esistenti. Infatti, il minore livello d’industrializzazione e la più recente costruzione di grandi urbanizzazioni riducono considerevolmente il numero dei siti, nonostante l’esistenza di condizioni climatiche e geografiche spesso molto più favorevoli.

Tuttavia, le specifiche caratteristiche tecniche del turbogeneratore VLH sono:

  • La semplicità di implementazione e manutenzione
  • La possibilità di funzionare con bassissimi salti, il che implica lavori costruttivi di ridotte dimensioni, complessità e costi
  • La possibilità di isolare e spostare le apparecchiature elettriche sensibili alle inondazioni
  • un'alta stabilità e capacità di generare energia di alta qualità e nel frattempo di regolare finemente le grandezze elettriche di voltaggio, frequenza e  cos Φ
  • Il ragionevole costo per kW installato
  • La semplicità di alcune parti permette la realizzazione locale anche ad aziende con bassa capacità tecnologica

Ciò lo rende particolarmente adattabile per le applicazioni che seguono:

  • Elettrificazione rurale
  • Sfruttamento di paesi pianeggianti che presentano monsoni o tempeste tropicali
  • Sfruttamento di canali d’irrigazione, di navigazione, di scolmo …
  • Sfruttamento delle dighe, anche per utilizzare le portate ecologiche

ALTRI CONTENUTI